Lettera del presidente di Una Voce Italia al Card. Darío Castrillón Hoyos, 27 maggio 2003

 

Il Presidente di Una Voce Italia
Roma

27 maggio 2003

Signor Cardinale,

ho l’onore di ritornare sulle poche parole che, con i delegati di Una Voce, ho potuto rivolgere a Vostra Eminenza dopo la solenne celebrazione di sabato scorso, 24 maggio, per rinnovare all’Eminenza Vostra i sentimenti di gratitudine per la delicata partecipazione che Vostra Eminenza Reverendissima ha inteso esprimere alla comunità dei fedeli legati al rito romano classico nel rendersi offerente del Santo Sacrificio in onore della Beata Vergine e per la prosperità del Santo Padre nel venticinquesimo anno della Sua esaltazione al Soglio di Pietro.

La fausta occasione ha reso visibili non solo i sentimenti che realmente animano la comunità cui il Presidente della Commissione Ecclesia Dei è preposto, ma anche la vera collocazione in corde ecclesiae del rito che questa associazione da quasi quaranta anni mira a perpetuare: speriamo dal Cielo che simili momenti di letizia spirituale trovino, in Roma e per tutta l’Italia, ogni ampliamento e conforto, ispirandosi all’ossequio alle disposizioni del Santo Padre e alla pastorale sollecitudine dell’Eminenza Vostra Reverendissima.

Prego, nell’occasione, l’Eminenza Vostra Reverendissima di volermi credere, consensi di religiosa devozione,

Osservantissimo nel Signore
Riccardo Turrini Vita

___________________

A Sua Eminenza Reverendissima
Il Signor Cardinale
Dario Castrillon Hoyos
Presidente della Pontificia Commissione Ecclesia Dei
Prefetto della Sacra Congregazione del Clero
Roma

Questa voce è stata pubblicata in Documenti, UV Italia e taggata come , , , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

I commenti sono stati chiusi.