R.I.P. Helmut Rückriegel, presidente onorario della Federazione Internazionale Una Voce

__________

La mattina del 25 gennaio 2016 è mancato S. E. Helmut Rückriegel, uno dei più anziani dirigenti della Federazione Internazionale Una Voce, per molti decenni grande sostenitore della tradizione.

Dal 1967 Helmut Rückriegel ha partecipato attivamente al movimento Una Voce, dal 1992 al 2005 è stato presidente di Una Voce Germania, membro del consiglio internazionale, e in seguito presidente d’onore della FIUV.

 

Fra' Fredrik Crichton-Stuart (al centro) ed Helmut Ruckriegel (a destra) incontrano papa Benedetto XVI nel 2006 

NECROLOGIO

Ci ha lasciati Helmut Rückriegel, importante sostenitore della liturgia latina tradizionale.

Nato il 20 novembre 1925 a Niedergründau, nei pressi di Hanau, ha trascorso gli anni dei suoi studi filologici a Marburgo, con la cui università ha mantenuto stretti contatti per tutta la vita. Dopo aver conseguito il dottorato (Dr. Phil), è stato docente di lingue europee antiche a Manchester, prima di entrare in diplomazia, nel 1956, presso l’amministrazione degli esteri della Germania Federale. Il suo primo incarico è stato quello di attaché presso l’ambasciata tedesca a Londra, poi incaricato d’affari in Israele e presso il German Information Center di New York. Dal 1979 al 1984 ha diretto la segreteria personale e svolto funzioni di capo del protocollo del presidente federale Karl Carstens. In seguito è stato ambasciatore in Thailandia fino al 1988, e in Irlanda fino al suo pensionamento avvenuto nel 1990.

Nel novembre 1980 fu membro del team di diplomatici deputato a ricevere papa Giovanni Paolo II in occasione della sua prima visita in Germania. Mentre si era in attesa dell’atterraggio dell’aereo papale, Rückriegel si trovava accanto al cardinale Joseph Ratzinger, e iniziarono a parlare: ne nacque un’amicizia che sarebbe durata fino alla sua morte.

Fin dalla tenera età affascinato dalla Chiesa cattolica, in gioventù si convertì al cattolicesimo. Questa conversione si tradusse, dopo le riforme liturgiche in seguito al Concilio Vaticano II, in un impegno esemplare e incessante per la salvaguardia e il recupero della liturgia latina tradizionale e del canto gregoriano. Così dal 1992 al 2006 ricoprì la carica di presidente di Una Voce Germania. Durante questo periodo portò a nuova fioritura l’associazione e il suo bollettino Una Voce-Korrespondenz.

Un’altra sua passione – accanto all’amore per la letteratura e la poesia (conosceva a memoria innumerevoli componimenti tedeschi) – era per le rose antiche inglesi e irlandesi, che coltivava nei tremila metri quadri della sua proprietà a Niedergründau. Il roseto, ben noto agli appassionati, è meta ogni anno di un gran numero di visitatori. A seguito di lunga malattia, nella notte precedente al 25 gennaio 2016, Helmut Ruckriegel è scomparso. Il suo impegno costante e i suoi meriti straordinari per la causa della liturgia cattolica tradizionale non saranno dimenticati.

Cfr. www.fiuv.org

I funerali sono stati celebrati con il rito tridentino il 5 febbraio 2016 a Bonn nella chiesa di St. Elisabeth.

Questa voce è stata pubblicata in In memoriam e taggata come , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

I commenti sono stati chiusi.