Stella Polare

«Chi fu dunque il primo imbecille», si chiedeva Léon Bloy, «a dire che il latino è una lingua morta? Non lo sapremo mai, sappiamo solo che appartiene ad una famiglia che non conosce estinzione».

Ma il terribile autore della Femme Pauvre non si fermava al sarcasmo, incalzava: «Non c’è che dire; da migliaia di anni il mondo continua nella sua caduta, e ne subisce la legge che consiste in una terrificante accelerazione. La Croce un giorno intervenne per attenuare la catastrofe. Trattenne, è vero, possentemente, tutto quanto poteva essere trattenuto, e, diciamolo, non era o non sembrava gran cosa. Un Martire, un Confessore, una Vergine, su ogni dieci milioni di individui. Un Poeta, su decine di miliardi. Ma la Lingua Latina rimase felicemente impigliata nei Tre Chiodi e non fece più un passo verso la morte. Così, a profondità incommensurabile, è divenuta la stella polare sempre immobile in un firmamento devastato».

Cfr. «Una Voce Notiziario», 2, 1970, p. 4.

 

Pubblicato il Senza categoria | Taggato come , | Commenti disabilitati su Stella Polare

Riprendono le Messe tridentine alla Santissima di Pordenone

La Sezione di Pordenone di Una Voce Italia comunica che le Messe alla chiesa della Santissima di Pordenone riprenderanno domenica 24 gennaio 2021, all’orario consueto delle 18. Erano sospese dal 31 dicembre scorso a causa della scomparsa del celebrante mons. Bernardino del Col.

Pubblicato il Senza categoria | Taggato come , | Commenti disabilitati su Riprendono le Messe tridentine alla Santissima di Pordenone

Chi era mons. Bernardino del Col

Riportiamo un articolo del quotidiano «Messaggero Veneto» dal titolo E’ morto don Bernardino, il prete coraggio e storico cappellano dell’ospedale di Chiara Benotti sulla figura e l’opera del cappellano di Una Voce Pordenone, che cantava la Messa alla chiesa della Santissima.

Gli avevano appena diagnosticato il Covid: arresto cardiaco prima di poter essere curato

Il grande cuore di don Bernardino Del Col, storico cappellano dell’ospedale di Pordenone, si è fermato. Un arresto cardiaco ha posto fine ai suoi giorni, dopo che il giorno prima, mercoledì scorso, gli era stato diagnosticato il Covid 19. Non c’è stato tempo per il ricovero in medicina, dopo gli esami di laboratorio al pronto soccorso e i raggi al torace.

«La mia casa – diceva don Bernardino – è l’ospedale da 47 anni. Io sto con gli ammalati». Una presenza fissa e consolatoria, per gli operatori sanitari, i pazienti e le loro famiglie. «Vado avanti e prego nei reparti e nella cappella – ci aveva raccontato pochi giorni fa –. Uno dei più grandi dispiaceri legati a questa pandemia, oltre a tutte le vite venute meno, è il blocco dei pellegrinaggi a Lourdes, Loreto e in Terrasanta in mezzo alla gente che soffre, tra medici, infermieri e volontari». Vicino al dolore, sempre, con le maniche rimboccate per alleviarlo.

L’altruismo è stato uno stile di vita per il prete dell’ospedale, che faceva apostolato da 57 anni e che all’interno della diocesi Pordenone-Concordia da oltre trent’anni era la guida spirituale dei viaggi religiosi.

«Una guida spirituale preziosa – lo ha ricordato Bruno Cadamuro, presidente Oftal in diocesi –. Aveva raggiunto il record di oltre cento viaggi a Lourdes. Devoto alla Madonna, comunicava alle persone la fede e la speranza».

Sempre in prima linea, trasmetteva il coraggio di andare avanti nella sofferenza, tra i marosi della vita e le inquietudini dell’anima. Sorrideva e, di fronte ai guai, reagiva con un sorriso e una proposta: «Preghiamo insieme e Dio ci ascolterà».

Don Bernardino celebrava anche in latino, alla Santissima a Pordenone. «Un prete pio e devoto – lo ha ricordato Giordano Brunettin del gruppo “Una voce” alla Santissima – da ammirare. Ci mancherà molto».

«Era l’anima dell’ospedale, che conosceva come nessun altro – ha ricordato Giorgio Simon, ex direttore dell’Aas 5 –. Sempre attentissimo a tutti pazienti e dipendenti, per me era il vero consigliere e valutatore. Mi diceva “Direttore guarda che in quel reparto c’è il tale problema” e mi consigliava la soluzione. E poi aspettavo con ansia, qualche mese dopo, la sua valutazione sui primari. Ci siamo incontrati un mese fa e mi ha detto “Bravi Pellis e Tonizzo, hai fatto una buona scelta”. Una perdita davvero incolmabile. Mi aveva detto che stava scrivendo un libro sull’ospedale, spero di leggerlo presto».

«Sei stato sempre accanto a noi medici, infermieri, pazienti, familiari – ha ricordato il dirigente medico e assessore comunale Pietro Tropeano –. L’ospedale era la tua casa, la tua vita. Ti ricordo nelle prime notti in pronto soccorso da neo assunto quando venivi a trovarci e non ci facevi mai mancare vicinanza e incoraggiamento. Generoso, presente e disponibile, sempre pronto con un cenno o una parola di conforto. Ha voluto esserci anche due settimane fa alla consegna del mosaico che ringraziava tutto il personale sanitario tanto provato in questi mesi. Con te ci lascia un pezzo di storia dell’ospedale. Ci lasci in un momento in cui avevamo bisogno di te, della tua presenza ormai familiare e unica. Grazie per quello che ci hai donato».

L’eredità di don Bernardino è l’esempio. «Anche quando l’anima è piena di spine e la vita sembra un calvario – diceva – la vita va spesa per gli altri».

E lui, fino all’ultimo, c’è riuscito.

Cfr. «Messaggero Veneto», 30 dicembre 2020

Pubblicato il Articoli | Taggato come , | Commenti disabilitati su Chi era mons. Bernardino del Col

Sabato 9 gennaio 2021 requiem nel trigesimo di mons. Soseman

Il 9 gennaio 2021 alle 9:30 alla chiesa dei SS. Celso e Giuliano a Roma sarà cantata una Messa di requiem con assoluzione al tumulo per il trigesimo di mons. Richard R. Soseman, promossa dall’associazione Una Voce Italia.

I soci romani insieme con l’associazione tutta intendono ricordare nella preghiera di suffragio un Sacerdote legato alla liturgia romana tradizionale e un grande Amico.

Pubblicato il Eventi | Taggato come , , | Commenti disabilitati su Sabato 9 gennaio 2021 requiem nel trigesimo di mons. Soseman

Comunicato di Una Voce Pordenone. Sospensione delle Messe alla Santissima

La sezione di Pordenone di Una Voce Italia comunica che le Messe tridentine alla chiesa della Santissima in Pordenone sono sospese fino a data da stabilirsi causa indisponibilità di celebranti.

Informazioni sulla ripresa delle Messe saranno pubblicate appena possibile sul nostro sito.

Pubblicato il Senza categoria | Taggato come | Commenti disabilitati su Comunicato di Una Voce Pordenone. Sospensione delle Messe alla Santissima

Oggi è mancato mons. Del Col celebrante della Messa tridentina a Pordenone

_________

Oggi, 30 dicembre 2020, attorno alle 17  è mancato improvvisamente mons. Bernardino del Col, cappellano del Civico Ospedale di Pordenone e da anni celebrante della Messa tridentina alla chiesa della Santissima in città, promossa e organizzata dalla locale Sezione di Una Voce Italia ogni domenica e festa di precetto.

L’Associazione tutta si unisce al cordoglio dei consoci noncellesi e di coloro che hanno avuto l’onore di servirlo nelle sacre funzioni. Requiescat in pace.

Pubblicato il In memoriam | Taggato come , | Commenti disabilitati su Oggi è mancato mons. Del Col celebrante della Messa tridentina a Pordenone

Una Voce Notiziario 75 ns (2019)

Una Voce Notiziario 75 ns (2019)

Bollettino trimestrale UNA VOCE Associazione per la salvaguardia della liturgia latino-gregoriana Ottobre – Dicembre 2019 N. 75 Nuova Serie [205 dell’intera collezione].

INDICE

01. La lettera dei Cardinali Ottaviani e Bacci a papa Paolo VI del 1969 p. 1
02. Chi fece il Breve esame critico del Novus Ordo Missae? Intervista con Filippo Delpino, pp. 2-3
03. Léon Gromier, La semplificazione delle rubriche del messale e del breviario, pp. 4-7
04. UNA VOCE ITALIA 50 ANNI – TESTIMONIANZE (n. 5)
05. Documenti di Una Voce 5, pp. 8-14
06. CONOSCERE LA SACRA LITURGIA (n. 7)
07. Rubricae generales Missalis Romani (5), pp. 15-16
08. NOTITIAE, pp. 16-17
09. VITA DELL’ASSOCIAZIONE, pp. 17-18
10. Feria iv post Dominicam de Passione. Statio ad S. Marcellum, pp. 19-20

Pubblicato il Notiziario | Taggato come , , , | Commenti disabilitati su Una Voce Notiziario 75 ns (2019)

In memoriam mons. Richard R. Soseman

______

Il 9 dicembre 2020 è mancato a Peoria, Illinois mons. Richard R. Soseman, per parecchi anni officiale della Congregazione per il Clero, frequentatore dal 1993 e poi spesso celebrante della Messa tridentina alla chiesa di Gesù e Maria al Corso a Roma, grande amico di Una Voce Italia.

L’Associazione esprime il suo cordoglio ai familiari per la grave perdita e manterrà viva la memoria.

Pubblicato il In memoriam | Taggato come | Commenti disabilitati su In memoriam mons. Richard R. Soseman

Messa di requiem in suffragio di don Giuseppe Vallauri fdp

__________

Martedì 10 novembre 2020 alle 18 alla chiesa dei SS. Celso e Giuliano a Roma sarà cantata una Messa solenne di requiem in suffragio di don Giuseppe Vallauri fdp, su iniziativa dell’Istituto di Cristo Re Sommo Sacerdote.

Nel ricordo del suo prezioso ministero come confessore e come celebrante, anche a chi non potrà intervenire, raccomandiamo l’unione al suffragio.

Pubblicato il In memoriam | Taggato come , | Commenti disabilitati su Messa di requiem in suffragio di don Giuseppe Vallauri fdp

Annullato il Pellegrinaggio Internazionale Summorum Pontificum 2020

L’Assemblea Generale del Coetus Internationalis Summorum Pontificum, riunitasi ai primi di ottobre, ha deciso di annullare il Pellegrinaggio Internazionale 2020 in considerazione dei rischi derivanti dalla malattia Covid-19, di molto accresciuti nel Lazio e nella stessa Eterna Città.

Il Pellegrinaggio era già stato limitato alla sola Messa all’Altare della Cattedra della basilica di S. Pietro in Vaticano, che avrebbe dovuto essere celebrata dal card. Robert Sarah il giorno 24 ottobre alle 12: detta Messa non potrà esserci quest’anno.

Sono stati invece confermati, salvo contrordine, alcuni eventi collegati che avranno luogo il 23 e il 24 ottobre in Roma, anche se non fanno parte del Pellegrinaggio e come tali non sono né organizzati né riconosciuti dal CISP.

Il Comitato intanto si sta già occupando della organizzazione del Pellegrinaggio Internazionale Summorum Pontificum del 2021.

Pubblicato il Senza categoria | Taggato come , , | Commenti disabilitati su Annullato il Pellegrinaggio Internazionale Summorum Pontificum 2020

IV Pellegrinaggio ad Aquileia 5 settembre 2020

Sabato 5 settembre 2020 avrà luogo la quarta edizione del Pellegrinaggio ad Aquileia, organizzato dalla Compagnia di Sant’Antonio, secondo il seguente programma.

9 inizio del pellegrinaggio dalla chiesa di S. Marco a Belvedere di Aquileia, ove secondo la tradizione sbarcò il santo Evangelista (alle 8:30 dalla stazione ferroviaria di Cervignano del Friuli partirà un bus per Belvedere a disposizione dei pellegrini).

11 Messa tridentina alla chiesa di Monastero di Aquileia.

12:30 processione alla basilica di S. Maria Assunta per la rinnovazione delle promesse battesimali e la venerazione delle reliquie dei santi Martiri Aquileiesi.

13:30 pranzo che sarà imbandito per il pellegrini al vicino Hotel I Patriarchi (menù friulano al costo di 16 euro previa prenotazione a compagniasantantonio@libero.it oppure +39 347 3961396).

15:30 conferenza di formazione cattolica alla Sala Romana in piazza Capitolo.

Cfr. vanthuanobservatory.org

Pubblicato il Eventi | Taggato come , , | Commenti disabilitati su IV Pellegrinaggio ad Aquileia 5 settembre 2020