Padova, 1° ottobre 2018 Messa per il trigesimo di Giamberto Scorzon

Chiesa di S. Canziano (S. Rita), Padova

Il 1° ottobre 2018 alle 18 a Padova, chiesa di S. Canziano (S. Rita), sarà cantata una Messa di requiem seguita dalla assoluzione al tumulo nel trigesimo del prof. Giamberto Scorzon, mancato il 30 agosto dopo lunga malattia.

Giamberto Scorzon era socio della sezione veneziana, il suo nome resta legato indissolubilmente alla celebrazione della Messa tridentina a S. Canziano, di cui fin dal 1990 fu promotore e organizzatore. Una Voce Italia partecipa al lutto.

Pubblicato il Eventi, Senza categoria | Taggato come , , | Commenti disabilitati su Padova, 1° ottobre 2018 Messa per il trigesimo di Giamberto Scorzon

Merato, Varia genera Missarum. Missa Romana. Missa, seu Liturgia Ambrosiana

Novae aliae Additiones, et Observationes ad praefatam Rubricam [Missa quotidie dicitur secundum ordinem Officii], et Gavanti Comment. in quibus referuntur, et explicantur varia genera Missarum, quarum aliquae adhuc frequentantur; aliae vero non sunt amplius in usu. Rursus aliquae sunt praeceptae; aliquae vero tantum permissae; aliquae etiam ab Ecclesia proscriptae.

XIX. Postquam multa a nobis in praecedentibus Observationibus adnotata sunt de Missae praesertim antiquae Sacrificio; et iterum multa pariter dicenda remanent de hodiernae Missae partibus, Vestibus, Ritibus, et Caeremoniis: idcirco ut omnibus a nobis dicenda, operae pretium ducimus brevi, et clara methodo nonnulla Missarum genera in his Praenotionibus Liturgicis proponere, et explanare.

Primum Missarum genus, seu distinctio repetenda est ex parte Auctorum, aut Nationum praesertim Occidentalium, a quibus eaedem Liturgiae fuerunt institutae, seu frequentatae: hujusmodi autem sunt Missa, seu Liturgia Romana, Ambrosiana, Gallicana, Mozarabum, seu Mozarabica, Africana, Hibernica, Clementina, seu S. Clementis, Dionysiana, seu S. Dionysii Areopagitae, Patriarchina, seu Aquilejensis, Illyrica, seu Sclavonica, Trevirensis, seu S. Simeonis Syracusani, Illyriciana, et Bobiensis.

XX. MISSA ROMANA est illa, quae ut superius diximus, auctorem sui praecipuum S. Petrum Apostolorum Principem recognoscit, et quae nunc est in usu apud omnes fere Occidentales Ecclesiae, et cujus celebrationem uno eodemque modo Latinae peragunt Ecclesiae. Hujus Romanae Liturgiae triplex status, seu ordo, considerandus occurrit, ut optime advertit Joannes Mabillon lib. 1. cap. 2. de Liturgia Gallicana num. 4. Unus primigenius, qui ab Ecclesiae nascentis exordio usque ad Gelasium fuit receptus. Alter Gelasianus, qui Auctorem, seu potius amplificatorem habuit Gelasium Papam hujus nominis primum. Tertius est ille, qui Gregorianus dicitur ex nomine Gregorii Magni, qui Gelasianum ordinem coarctavit, correxit, et in meliorem formam redegit. Hic ultimus Missae Romanae ordo adhuc apud omnes fere Occidentales Ecclesias in usu est. Ordo Gelasianus, qui a tempore sui auctoris usque ad Gregorium Magnum perseveravit, et in aliquibus Ecclesiis, ut verisimile videtur, aliquanto post, deinde diu delituit; sed tandem unicum, quod supererat hujus ordinis exemplar nongentis annis vetustius, Romanis typis commissum fuit, et publici juris factum, ut superius diximus, summa pietate, et studio, numquam satis commendati nostri Venerab. Cardinal. Thomasii. Ordo vero purus, putusque Gelasianus a me ille putatur, quem clarissimus Blanchinius supralaudatus nuperrime vulgavit in 4. tom. Anastasii Bibliothecarii editionis Vaticanae, et de quo supra mentionem fecimus. Qualis autem fuerit primigenius hujus Romanae Liturgiae status, seu ordo, difficillime ob temporis injuriam constare potest, cum antiquior Codex, qui modo extet, praefati ordinis Missae Romanae sit Gelasianus mox memoratus, caeteri vero perierint. Hoc unum tamen certum est (et praefatus Thomasius advertit in sua praefatione) Romanae Ecclesiae Sacramentorum Codicem, qui Gelasii olim appellatione donatus fuit, non esse integrum ejusdem Pontificis opus; sed Leoni Magno, magna ex parte, ejusque Praedecessoribus Roman. Pontificibus, praesertim vero D. Petro, ut superius numer. XV. conmonstravimus, ceu primo Conditori, qui ejusdem ordinis prima fundamenta jecit, tribuendum esse (1). Qui plura de Romanae Liturgiae origine, Ritibus et ordine scire desiderat, adire poterit Card. Bona de Rebus Liturgicis lib. 1. cap. 7. et 8. Mabillon de Liturgia Gallicana lib. 1. cap. 2. § 4. 5. et 6. Grancolas de antiquis Liturgiis pag. 400. Le Brun tom. 2. diss. 2. art. 3. Edmundum Martene lib. 1. de antiquis Ecclesiae Ritibus art. 51. in quo expositionem Missae Romanae ante annos nongentos scriptam refert.

XXI. MISSA, SEU LITURGIA AMBROSIANA, et quae etiam Mediolanensis dicitur, est illa, quam Walafridus Strabo ante annos octingentos lib. de Rebus Eccles. cap. 22. D. Ambrosio Mediolanensis Ecclesiae Antistiti adscribit his verbis: Ambrosius Mediolanensis Episcopus, tam Missae, quam caeterorum dispositionem Officiorum suae Ecclesiae, et aliis Liguribus ordinavit; quae et usque hodie in Mediolanensi tenentur Ecclesia. Joseph vero Vicecomes lib. 1 de Ritibus Missae cap. 22. tueri conatur Ritus Ecclesiae Mediolanensis a Sancto Barnaba Apostolo institutos fuisse, a B. Miroclete juxta Apostolicam institutionem auctos, a Beato vero Ambrosio eosdem Ritus illustratos, amplificatus, et meliorem in ordinem redactos; ideoque Ambrosianos post ejus obitum vocitari coepisse. In eamdem sententiam videtur abire Le Brun tom. 2. dissert. 3. art. 1. in quo erudite disserit de Historia hujus Liturgiae. Primae tamen Strabonis sententiae consentit Mediolanensis Ecclesia, et totius Italiae traditio, a qua sine evidenti ratione, ut ait Card. Bona, recedendum non est. Verum quicumque talis Liturgiae institutor fuerit, id pro certo habendum est etiam ipsam fuisse mutationibus obnoxiam, ut colligi potest ex diversis Missalibus illius Ecclesiae, diversis temporibus editis, nempe anno 1560. jussu S. Caroli Mediolanensis Archiepiscopi; anno 1594. jussu Caspari praefatae Ecclesiae Mediolanensis Archiepiscopi; et anno 1640. jussu Caesaris Montii ejusdem Metropolitanae Ecclesiae Archiepiscopi, et S. R. E. Cardinalis; et recentissime anno 1712, moderante praefatam Ecclesiam Josepho Archinto S. R. E. Cardinali. Praedictorum diversitatem, et mutationem referunt Edmundus Martene lib. 1 de antiquis Ecclesiae Ritibus Ordine III. necnon laudatus Le Brun citat. loc. Ordo antiquus vero praefatae Missae Ambrosianae in lucem editus fuit a Pamelio inter sua Liturgica Latinorum, anno 1571. Rursus praeter mox allegatos Auctores de Ritibus, ordine, et Historia hujus Missae, tractant Mabillon, lib. de Liturgia Gallicana cap. 2. num. 8. Grancolas de antiquis Liturgiis a pag. 77. usque ad pag. 400. Card. Bona lib. 1. de Rebus Liturgic. cap. 10. Beroldus qui floruit circa annum Domini 1123. in suo Opere MS. quod caute asservatur in Archivio ejusdem Metropolitanae Mediolanensis Ecclesiae, et de quo mentionem faciunt Joannes Petrus Puricellus in sua eruditissima Dissertatione Nazariana cap. 97. Le Brun, et Vicecomes loc. supracit. De mystico sensu Rituum Ambrosianorum librum edidit Carolus Settala Episcopus Tortoniensis idiomate Italico. Rationale vero Caeremoniarum ejusdem Missae Ambrosianae, et modum eam celebrandi edidit Petrus Casola Canonicus Mediolanensis Ecclesiae.

____________

(1 ) XV. Gav. ead. lit. d – Petrus ordinem praescripsit, Jacobus evulgavit. Contra eos, qui asserunt Jacobum primam Missam Jerosolymis celebrasse, docet hic Gavantus Petrum Apostolorum Principem, omnium primum Missae ordinem praescripsisse; Jacobus vero postea evulgasse (p. 23). [NdR]

Cfr. G. M. Merato, Novae Observationes ad Gavanti Commentaria 1, 19-21, in Thesaurus Sacrorum Rtuum auctore Rev. Patre D. Bartholomaeo Gavanto Congr. Cler. Reg. S. Pauli S. R. C. Consultore etc. cum novis Observationibus, et Additionibus R. P. D. Cajetani-Mariae Merati Clerici Regularis, ejusdem Sacrae Rituum Congregationis Consultoris. Editio novissima … Tomus primus complectens omnia Gavanti Commentaria in Rubricas Missalis Romani, Venetiis, ex Tipographia Balleoniana, 1792, pp. 28-29.

Pubblicato il Senza categoria | Taggato come , | Commenti disabilitati su Merato, Varia genera Missarum. Missa Romana. Missa, seu Liturgia Ambrosiana

22 settembre 2018 Messa tridentina al Santuario del Tresto (Ospedaletto Euganeo)

Santuario di S. Maria del Tresto a Ospedaletto Euganeo il 22 settembre 2018

Sabato 22 settembre 2018 alle 10 al Santuario di S. Maria del Tresto a Ospedaletto Euganeo (Padova) sarà celebrata la Messa tridentina per onorare la Beata Vergine a 550 anni dal suo transito terrestre al Tresto presso Este il 21 settembre 1468. La sacra funzione è organizzata dal Coetus Fidelium Maria Regina Familiae di Este.

Pubblicato il Eventi | Taggato come , | Commenti disabilitati su 22 settembre 2018 Messa tridentina al Santuario del Tresto (Ospedaletto Euganeo)

Una Voce Notiziario 67-69 ns

Bollettino trimestrale UNA VOCE Associazione per la salvaguardia della liturgia latino-gregoriana Luglio 2017 – Maggio 2018 N. 67-69 Nuova Serie.

uvn67-69ns

Pubblicato il Notiziario | Commenti disabilitati su Una Voce Notiziario 67-69 ns

Pellegrinaggio alla S. Croce di Lazfons organizzato da Una Voce Bolzano

Pellegrinaggio alla Santa Croce di Lazfons il 28 luglio 2018

Sabato 28 luglio 2018 alle 8 pellegrinaggio alla S. Croce di Lazfons (Latzfonserkreuz), organizzato da Una Voce Bolzano per l’approfondimento della fede. Alle 11 al Santuario, che a 2296 metri è il più alto d’Europa, sarà celebrata la Messa in rito romano antico. Per informazioni chiamare +393381702367.

Pubblicato il Eventi | Taggato come , | Commenti disabilitati su Pellegrinaggio alla S. Croce di Lazfons organizzato da Una Voce Bolzano

San Pietro e Paolo Patroni dell’Alma Urbe 2018

29 Giugno. Terzo delle Calende di Luglio.
+ Rosso. Venerdì (sono permesse le carni). SANTI PIETRO E PAOLO APOSTOLI, 
Patroni principali dell’Alma Urbe, doppio di prima classe con Ottava privilegiata di III ordine.
MESSA propria, Gloria, Credo, Prefazio degli Apostoli, Ite, Missa est, ultimo Vangelo di san Giovanni.
Dell’Ottava si fa la commemorazione a tutte le Messe, anche dei doppi di prima e seconda classe.

Romae natális sanctórum Apostolórum Petri et Pauli, qui eódem anno eódemque die passi sunt, sub Neróne Imperatóre. Horum prior, in eádem Urbe, cápite ad terram verso cruci affíxus, et in Váticano juxta viam Triumphálem sepúltus, totíus Orbis veneratióne celebrátur; postérior autem, gládio animadvérsus, et via Ostiénsi sepúltus, pari honóre habétur (Martyrologium Romanum).

O Roma felix, quæ duórum Príncipum
Es consecráta glorióso sánguine!
Horum cruóre purpuráta céteras
Excéllis orbis una pulchritúdines.

V). Annuntiavérunt ópera Dei.
R). Et facta ejus intellexérunt.

                                                                          Oratio

Deus, qui hodiérnam diem
Apostolórum tuórum Petri et Pauli
martýrio consecrásti : da Ecclésiæ
tuæ, eórum in ómnibus sequi
præcéptum; per quos religiónis
sumpsit exórdium. Per Dóminum.

Pubblicato il Calendario | Commenti disabilitati su San Pietro e Paolo Patroni dell’Alma Urbe 2018

Il 18 giugno a Roma pontificale di mons. Pozzo in suffragio del card. Castrillón

Card. Darío Castrillón Hoyos

Lunedì 18 giugno 2018 alle ore 18:30, in Roma, alla chiesa della Ss.ma Trinità dei Pellegrini, l’ecc.mo mons. Guido Pozzo, arcivescovo di Bagnoregio e segretario della Pontificia commissione Ecclesia Dei, canterà la Messa pontificale di requiem con assoluzione al tumulo, per il trigesimo dell’em.mo signor cardinale Darío Castrillón Hoyos, del titolo di S. Maria al Foro Traiano, già benemerito presidente della Pontificia commissione.

Pubblicato il Eventi | Taggato come , | Commenti disabilitati su Il 18 giugno a Roma pontificale di mons. Pozzo in suffragio del card. Castrillón

Pellegrinaggio alla basilica della Salute a Venezia il 16 giugno 2018

Basilica della Salute Venezia

Il 16 giugno 2018 alle 10 avrà luogo a Venezia alla basilica della Salute un pellegrinaggio del circolo Traditio Marciana. Saranno cantate more Veneto le litanie della Beata Vergine, cui farà seguito la Messa solenne votiva della Presentazione della B. V. Maria, celebrata da mons. Marco Agostini. Dopo la Messa sarà venerata la reliquia dell’ulna di S. Antonio da Padova, Patrono meno principale della Città, nel corso dell’ottava della di lui festa.

Pubblicato il Eventi | Taggato come , , | Commenti disabilitati su Pellegrinaggio alla basilica della Salute a Venezia il 16 giugno 2018

Ricordo del card. Darío Castrillón Hoyos, di Riccardo Turrini Vita

Card. Darío Castrillón Hoyos

E’ mancato nella notte di venerdì 18 maggio 2018, l’em.mo signore don Darío Castrillón Hoyos, cardinale del titolo (pro illa vice) del Ss.mo Nome di Maria al foro Traiano (1929-2018).

Il porporato colombiano era stato presidente del CELAM (1987-1991) e prefetto della Congregazione del clero (1998-2006), ma è soprattutto noto  in Una Voce Italia, e nella Federazione internazionale Una Voce, per aver presieduta la Pontificia commissione Ecclesia Dei (2000-2009), segnandola di grandi momenti di giustizia e di grazia per il rito romano classico e per tutti i cattolici che, per più di mezzo secolo, si sono confermati in quel retto «sentire de re sacra» che è il cuore del movimento unavociano.

Card. Darío Castrillón Hoyos S. Maria Maggiore 24 maggio 2003
Pontificale in S. Maria Maggiore

L’em.mo Castrillón Hoyos fu infatti auspice e scrittore del motu proprio Summorum Pontificum (2007) ed iniziò i lavori per la conseguente istruzione Universae Ecclesiae (2011).

Gesti di personale affezione, sempre tenuti con tempra di vero hidalgo, furono l’inaugurazione della vigenza del motu proprio fatta a Loreto, ove volle essere accompagnato dal presidente nazionale di Una Voce Italia, con un solenne pontificale nella le festa dell’Esaltazione della  santa Croce (14 settembre 2007), e ancora prima nella Basilica liberiana a Roma, segnandovi così il ritorno pubblico del rito romano antico (24 maggio 2003).

La sua sincera affezione al nostro popolo, affidatogli da Pietro, non mancò mai di essere confermata, anche celebrando ai pellegrinaggi annuali del CISP, o comparendo all’Open Forum dell’assemblea generale biennale della FIUV dalla quale accolse con piacere la medaglia De Saventhem per i massimi benemeriti del rito classico.
Con pari sincerità di cuore, Una Voce Italia piange la scomparsa della paterna figura, e se ne conforta solo nella certezza che il Cielo non avrà mancato di accogliere, quale vero «fidelis servus et prudens» Darío Castrillón Hoyos.

RIP

 

Card. Darío Castrillón Hoyos udienza del presidente della FIUV 13 marzo 2004

Il Cardinale riceve in udienza il presidente della FIUV Ralf Siebebürger, accompagnato dalle delegazioni di Una Voce Italia e del Coordinamento di Una Voce delle Venezie, il 13 marzo 2004.

 

Card. Darío Castrillón Hoyos basilica di S. Pietro 5 novembre 2013

Il Cardinale dice la Messa alla Cappella del Ss.mo Sacramento della basilica di S. Pietro in Vaticano il 5 novembre 2011 per i delegati della XX assemblea generale della FIUV. Era la prima volta che un cardinale celebrava la Messa antica in basilica dopo la riforma liturgica (cfr. fiuv.org).

 

Card. Darío Castrillón Hoyos Open Forum della FIUV 9 novembre 2013

Il Cardinale riceve la medaglia De Saventhem dal presidente della FIUV James Bogle il 9 novembre 2013 all’Open Forum della XXI assemblea generale.

 

Pubblicato il Senza categoria | Taggato come , , | Commenti disabilitati su Ricordo del card. Darío Castrillón Hoyos, di Riccardo Turrini Vita

Il 19 maggio a Roma si riunisce l’assemblea nazionale di Una Voce Italia

Una Voce Italia              Foederatio Internationalis Una Voce 1965 - 2015

 

Sabato 19 maggio 2018 ore 10 si terrà l’assemblea nazionale dei soci di Una Voce Italia presso la Sagrestia della Parrocchia della Ss. Trinità dei Pellegrini (piazza Trinità dei Pellegrini) in Roma.

Pubblicato il Eventi | Taggato come , | Commenti disabilitati su Il 19 maggio a Roma si riunisce l’assemblea nazionale di Una Voce Italia